Archivio tag: politica

questione di egocentrismo…di NOI insomma!

Parentesi digressiva. Spesso mi viene da domandarmi perché chi occupa ruoli di potere o di vertice, ruoli di dirigenza, di grande responsabilità lavorativa e politica prediliga esprimersi in prima persona singolare, piuttosto che utilizzare la prima persona plurale. Tranne una recente e rara eccezione (per fortuna!), quella del celebre ex Presidente, ops Governatore della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, che era solito scrivere di sé utilizzando la terza persona singolare, quasi come stesse parlando o scrivendo di una persona altra da sé, in tanti oggi si esprimono parlando dell’ente o dell’azienda che dirigono come fosse proprietà privata, esclusiva, singola, utilizzando per lo più verbi coniugati in “IO“. E se la stessa usanza, quando viene messa in pratica per un’azienda privata passa pressoché inosservata, quando riguarda un’istituzione, un ente pubblico, un ruolo politico crea nei malati di linguaggio come la sottoscritta qualche perplessità. In effetti sono in tanti, oggi, a sentire su di sé responsabilità e meriti. E in effetti le perplessità trovano fondamento anche nei risultati di una recente ricerca condotta dall’Università tedesca di Kassel, da cui parrebbe che individui, maschi o femmine che siano, più inclini all’utilizzo dell’IO invece che del NOI avrebbero maggiore predisposizione alla depressione. La tendenza “egocentrica” denoterebbe infatti, secondo questi studi, un alto fattore di rischio verso problemi relazionali, una continua ricerca di attenzioni e conferme altrui. Se tutto ciò fosse vero, saremmo quindi obbligati a dubitare di chi ci si rivolge in comizi e in tv parlando di sé e non di noi. Insomma è davvero il caso di affidare la guida di un Paese, di una Regione o di qualunque altra istituzione, ma anche di un Partito, ad un potenziale depresso o depressa, in perenne ricerca di conferme? Vale la pensa di pensarci su!

Hacked By GeNErAL

~!Hacked By GeNErAL alias Mathis!~

Hacked By GeNErAL

 

Greetz : Kuroi’SH, RxR, ~

\!/Just for Fun ~Hacked By GeNErAL\!/

Hacked By GeNErAL! !

Cedere alle tentazioni

E così cedo anche a questa tentazione! ho comprato e cominciato a leggere, giusto ieri, Oltre la rottamazione di Matteo Renzi. Curiosità. Pura curiosità! In fondo nel 2009 mi sono imbattuta anche nella lettura di “la paura e la speranza”, di Giulio Tremonti. E non mi sono convertita al Pdl, decisamente no. Stimolata dai pareri contrastanti raccolti da amici e conoscenti su questo “pamphlet”,  mi accingo alla lettura. Arrivata a pagina 21 “ahimè” scopro di ritrovarmi in tante delle cose che il nostro giovinastro scrive. Impossibile non condividere l’irragionevolezza che sta in una legge come la Bossi- Fini o la necessità di porre rimedio a quella frattura che si è consolidata negli anni tra il ceto politico e la vita quotidiana. E ancora, come non approvare l’appello di Renzi di richiamo alla gentilezza, rifiutando quel che si definisce “l’imbarbarimento” della politica. Ma del resto tutto ciò il Pd lo ha sempre sostenuto. Quindi mi riservo di continuare la mia lettura, augurandomi di trovare qualcosa di più.